Il Paese ha bisogno di speranza

L’elezione del nuovo Presidente della Repubblica ha confermato la netta contrapposizione, rottura e inconciliabilità tra due pezzi totalmente diversi del mondo socialista. Da un parte i socialisti felicemente renziani, per indole e per interesse, che hanno reso omaggio al nuovo inquilino del Quirinale. Dall’altra parte, anche noi che, seppur agli inizi, ci siamo prefissi il compito di costruire un polo socialista alternativo e partiticamente strutturato … Continua a leggere Il Paese ha bisogno di speranza

Non esiste solo l’Unione Europea

Negli ultimi giorni siamo stati testimoni del nascere di una speranza socialmente rivoluzionaria voluta da migliaia di donne ed uomini. In Grecia si è verificato quello che le sinistre europee, chi più chi meno, hanno sempre ricercato e mai ottenuto. Una vittoria politica sull’egemonia della dottrina neo-liberista intrisa di cieca auterità e di miseria sociale. Pian piano cominciamo ora, invece, ad intravedere nuove forme esistenziali, … Continua a leggere Non esiste solo l’Unione Europea

Syriza vince (in Grecia) e (in Italia) non ci sono scorciatoie

Dobbiamo prima di tutto guardarci attorno e noteremo che siamo lontani anni luce dalla Grecia. Non tanto per la mancanza di forze autorevoli e numericamente corpose di sinistra o socialiste ma per la mancanza di interesse e di stimoli a costruirne una. Qualche tempo addietro facevo notare ad un mio interlocutore che per le vie, per i bar, nelle piazze di Italia non si parla … Continua a leggere Syriza vince (in Grecia) e (in Italia) non ci sono scorciatoie

Il problema dell’Italia non è l’articolo 18

Nella situazione difficile in cui si trova l’Italia, e parlo di pressanti difficoltà rimarcate dall’ultimo dato sul PIL trimestrale, dopo trimestrali ancor più negativi, è emblematico come la mancanza di una grande forza marcatamente socialista che adotti politiche socialiste e, quindi, per i più deboli delle società moderne, non venga minimamente percepita come necessaria dagli italiani. Sicuramente non è percepita dai socialisti stessi. Essendoci lo … Continua a leggere Il problema dell’Italia non è l’articolo 18

CS rappresenta la speranza socialista

Il gruppo Convergenza Socialista si sta costituendo giuridicamente in partito politico. Partito socialista, autonomista e di sinistra. Certamente una decisione difficile e coraggiosa ma, oggi più che mai, necessaria, tenuto conto della confusione politica e organizzativa della galassia socialista in questo Paese. Convergenza Socialista ha un solo compito. Quello di far riemergere l’azione socialista nei municipi, nei comuni italiani. Non iniziamo con organi nazionali, regionali … Continua a leggere CS rappresenta la speranza socialista

La sinistra spezzettata.

Inizierò dicendo che sono contrario a qualsiasi modifica dell’assetto istituzionale, di cui si parla e si riparla, da più direzioni. Sono contrario a qualsiasi modifica in senso semipresidenzialista oppure, peggio, presidenzialista che creino le condizioni per stravolgere il lavoro nobile ed attento fatto dai padri costituenti. Reputo, infatti, la valenza culturale e, soprattutto, morale degli uomini e delle donne che nell’immediato dopoguerra crearono le condizioni … Continua a leggere La sinistra spezzettata.

Socialisti e Sinistra, usciamo dalle cave.

Come tutti i bipolarismi, anche in Italia, la sua applicazione ha avuto effetti nefasti non tanto sugli aspetti politici quanto su quelli culturali. Quando ero più giovane, e non dobbiamo andare troppo indietro negli anni, si parlava di sinistra e di destra e si aveva ben in mente che cosa fossero, anche nella loro pluralità. Ne conoscevamo i valori sottostanti, le idee da valorizzare, i … Continua a leggere Socialisti e Sinistra, usciamo dalle cave.

Il vizietto socialista.

E’ di pochi giorni fa l’annuncio di una dichiarazione d’amore di un gruppo di “innovatori e riformisti socialisti” nei confronti del Sindaco di Firenze, Renzi. Alcuni di essi fanno politica nel PSI. Naturalmente non c’è niente da meravigliarsi, soprattutto per chi ha visto di peggio. Tralasciando le motivazioni dei tanti iscritti che nel tempo si sono allontanati da un partito enormemente immiserito nel corpo e … Continua a leggere Il vizietto socialista.

Lady Merkel: sulla Grecia dichiarazioni infantili.

L’ultima dichiarazione della Merkel sulla Grecia è sicuramente infantile. “La Grecia non doveva essere ammessa nell’Eurozona”, rafforzato da “decisone fondamentalmente sbagliata”. Naturalmente, Lady Merkel è in piena campagna elettorale ma, comunque sia, queste dichiarazioni non le fanno onore. E’ senza dubbio vero che la Grecia ha vissuto per tanti anni al di sopra delle proprie possibilità, con un aumento degli stipendi nel settore pubblico del … Continua a leggere Lady Merkel: sulla Grecia dichiarazioni infantili.

OPEC tra Euro e Dollaro.

Il probabile attacco alla Siria sta avendo un effetto prevedibile. Il prezzo del greggio (Brent crude oil) è in aumento. Il prezzo al barile potrebbe raggiungere i 150 dollari soprattutto se l’azione militare contro la Siria coinvolgerà regioni vicine e se ci saranno problemi con la distribuzione da produttori come l’Iraq. Si potrebbe anche arrivare ad una diminuzione di offerta del greggio di due milioni … Continua a leggere OPEC tra Euro e Dollaro.

Solo guerra! Tra interessi economici e conflitti di religione.

Lo scontro in Medio Oriente è, soprattutto, uno scontro tra sunniti e sciiti. In questo contesto, nonché storicamente, le potenze occidentali ci hanno sempre capito poco. Nella sinistra ambiguità tra la difesa dei propri interessi economici e la retorica guidata da spirito umanitario, le potenze occidentali sono riuscite a fare più danni che a trovare valide soluzioni per una pacificazione del Medio Oriente. La Siria, … Continua a leggere Solo guerra! Tra interessi economici e conflitti di religione.

Il multipolarismo è la bussola della sinistra.

Non voler cambiare la legge elettorale, il cosiddetto Porcellum, significa non voler capire la rabbia degli italiani. Purtroppo, ci troviamo in una situazione abbastanza singolare e socialmente pericolosa. Da quanto tempo si sta discutendo in questo Paese di legge elettorale? Vi ricordate quando Alfano, Bersani e Casini (l’ABC d’Italia) si riunivano per trovare un sospirato accordo su un sistema elettorale che ci avrebbe portato fuori … Continua a leggere Il multipolarismo è la bussola della sinistra.