manuel santoro convergenza socialista socialismo elezioni Roma Torino PD M5S

Per chi suona la campana

La vittoria netta del M5S a Roma e Torino è il penultimo atto di una grande ascesa politica che avrà il suo apice probabilmente alle prossime elezioni politiche. Come è stato rimarcato da più parti, è avvenuta la rottamazione del rottamatore, la svolta dopo la svolta, il ‘cambia verso’ immediato dopo che qualcuno, solo poco tempo prima, ci aveva assillato con tale slogan. E’ emblematica … Continua a leggere Per chi suona la campana

Patto del Nazareno si o no, per noi non cambia nulla

Ora che il Patto del Nazareno sembra essersi irrimediabilmente rotto, sarà complesso capire le differenze tra due mondi, quello renziano e quello berlusconiano, che per moltissimi versi si sovrappongono e si equivalgono. Mentre la rottura del Patto allontana, solo virtualmente, due parti del Paese che cominciavano ad annusarsi con simpatia e iniziavano a specchiarsi riconoscendosi identici, esso solidifica un ricompattamento più certo del Parito democratico … Continua a leggere Patto del Nazareno si o no, per noi non cambia nulla

Sulla scuola ennesima pezza post-berlusconiana

Si, sulla scuola il Governo ci mette l’ennesima pezza post-berlusconiana. Iniziamo dalle paritarie e dal contributo privato. Ho sempre combattuto il finanziamento pubblico alle paritarie e continuerò in questa lotta. Su questo punto il nostro programma politico è chiaro. Ma, sul serio, uscirsene come ha fatto il Ministro Giannini dicendo ‘pensare ad una scuola che sia organizzata dallo Stato o dall’iniziativa privata’ è illuminante. Veramente … Continua a leggere Sulla scuola ennesima pezza post-berlusconiana

Un Governo di incompetenti

Il Governo italiano chiede aiuto alla BCE. Avendo sovrastimato il PIL di diverse spanne, Renzi e Padoan chiedono conforto a Draghi il quale avrebbe il “compito” di evitare, al peggio, un avvitamento al ribasso dell’inflazione cementificando quello stato di fatto che chiamasi deflazione. Ma la BCE non è la Federal Reserve ed i miracoli difficilmente avvengono, soprattutto se l’unico mezzo per evitare effetti deflazionistici è … Continua a leggere Un Governo di incompetenti

Il problema dell’Italia non è l’articolo 18

Nella situazione difficile in cui si trova l’Italia, e parlo di pressanti difficoltà rimarcate dall’ultimo dato sul PIL trimestrale, dopo trimestrali ancor più negativi, è emblematico come la mancanza di una grande forza marcatamente socialista che adotti politiche socialiste e, quindi, per i più deboli delle società moderne, non venga minimamente percepita come necessaria dagli italiani. Sicuramente non è percepita dai socialisti stessi. Essendoci lo … Continua a leggere Il problema dell’Italia non è l’articolo 18

Senza svendite, senza cambi di versi

Convergenza Socialista è il soggetto politico socialista nato per porre il socialismo fuori dal cono d’ombra del Partito Democratico. Per porre il socialismo convintamente all’interno della sinistra italiana. Noi aspiriamo a divenire il soggetto socialista nel panoramico politico italiano. Capisco che, ormai, la dialettica politica, il comun sentire, ponga ogni cosa in relazione, nel bene e nel male, al PD. Il PD sembra, infatti, essere … Continua a leggere Senza svendite, senza cambi di versi

La sinistra spezzettata.

Inizierò dicendo che sono contrario a qualsiasi modifica dell’assetto istituzionale, di cui si parla e si riparla, da più direzioni. Sono contrario a qualsiasi modifica in senso semipresidenzialista oppure, peggio, presidenzialista che creino le condizioni per stravolgere il lavoro nobile ed attento fatto dai padri costituenti. Reputo, infatti, la valenza culturale e, soprattutto, morale degli uomini e delle donne che nell’immediato dopoguerra crearono le condizioni … Continua a leggere La sinistra spezzettata.

Socialisti e Sinistra, usciamo dalle cave.

Come tutti i bipolarismi, anche in Italia, la sua applicazione ha avuto effetti nefasti non tanto sugli aspetti politici quanto su quelli culturali. Quando ero più giovane, e non dobbiamo andare troppo indietro negli anni, si parlava di sinistra e di destra e si aveva ben in mente che cosa fossero, anche nella loro pluralità. Ne conoscevamo i valori sottostanti, le idee da valorizzare, i … Continua a leggere Socialisti e Sinistra, usciamo dalle cave.

Il vizietto socialista.

E’ di pochi giorni fa l’annuncio di una dichiarazione d’amore di un gruppo di “innovatori e riformisti socialisti” nei confronti del Sindaco di Firenze, Renzi. Alcuni di essi fanno politica nel PSI. Naturalmente non c’è niente da meravigliarsi, soprattutto per chi ha visto di peggio. Tralasciando le motivazioni dei tanti iscritti che nel tempo si sono allontanati da un partito enormemente immiserito nel corpo e … Continua a leggere Il vizietto socialista.