manuel santoro convergenza socialista socialismo PSI Sinistra Europea

In Italia due partiti socialisti con due visioni diverse del mondo che verrà

Il socialismo italiano è dilaniato da confusione, miraggi e parcellizzazione delle forze. Non è detto che questo sia necessariamente un male. La galassia socialista non deve essere riappiccicata solo sulla base di un’etichetta. Essere socialisti di per sé non significa niente, almeno oggi, se non si anima una visione del mondo, una prospettiva politica e programmatica certa. Troppi sono, oggi, i centri di direzione, le … Continua a leggere In Italia due partiti socialisti con due visioni diverse del mondo che verrà

Il primo passo verso l’Unione Bancaria Europea non e’ sufficiente

Pubblicato sul quotidiano socialista Avanti! online. Un nuovo passo nella direzione di un’Unione Europea più completa è stato compiuto con l’accordo raggiunto all’Ecofin sull’unione bancaria. Accordo che dovrà passare al vaglio del Parlamento europeo, prima, e dell’Ecofin, dopo. Il passaggio di poche ore fa, per quanto significativo, non risolve, però, i problemi strutturali del sistema bancario europeo, prevedendo l’accordo per lo più una condivisione finanziaria delle … Continua a leggere Il primo passo verso l’Unione Bancaria Europea non e’ sufficiente

Il multipolarismo è la bussola della sinistra.

Non voler cambiare la legge elettorale, il cosiddetto Porcellum, significa non voler capire la rabbia degli italiani. Purtroppo, ci troviamo in una situazione abbastanza singolare e socialmente pericolosa. Da quanto tempo si sta discutendo in questo Paese di legge elettorale? Vi ricordate quando Alfano, Bersani e Casini (l’ABC d’Italia) si riunivano per trovare un sospirato accordo su un sistema elettorale che ci avrebbe portato fuori … Continua a leggere Il multipolarismo è la bussola della sinistra.

Non c’è pace nel P.S.I.

Non ci crederete ma inizia già a circolare voce di un possibile slittamento del Congresso nazionale del Partito Socialista Italiano previsto dal 25 al 27 Ottobre 2013. Le motivazioni? Confusione politica, il caso Berlusconi, i dibattiti percongressuali dei partiti a noi vicini. Tutte motivazioni, a mio modo di vedere, pretestuose che puntano ad un solo obiettivo. La maggioranza del partito non esiste più e si … Continua a leggere Non c’è pace nel P.S.I.

Brevi cenni sul caso PSI.

Per un rilancio serio di un partito in “svendita” da troppo tempo (il PSI – Partito Socialista Italiano) vi è bisogno di una assunzione vera di responsabilità e, per fare ciò, dobbiamo leggere, criticamente e senza finzioni, i numeri che il PSI ha preso al Senato e confrontarli con le elezioni del 2008. Sono in pochi a parlarne. Sicuramente non ne parla la maggioranza del partito. … Continua a leggere Brevi cenni sul caso PSI.

Dalla carta di intenti alla carta delle necessita’.

Alcuni giorni fa ho definito “penoso” il documento politico uscito dal Consiglio nazionale (CN), soprattutto nel punto relativo alla Carta di Intenti in cui è scritto che essa “traccia la meta che un esecutivo riformista si propone di raggiungere”. Naturalmente non sono d’accordo e, sicuramente, essa, non traccia la meta che ho in mente. Sempre negli ultimi giorni ho anche letto tanti commenti sui social … Continua a leggere Dalla carta di intenti alla carta delle necessita’.

manuel santoro convergenza socialista socialismo

Una via d’uscita socialista.

Se i socialisti italiani volessero provare a fare la storia e non solo ammirarla stancamente da lontano, dovrebbero, come atto primo, ricercare tutte le possibili occasioni di avvicinamento umano e politico che lo svolgere della politica permette. Questi casi non capitano spesso ma, avvolte, quando capitano, vanno afferrati senza perplessità. Alcuni giorni fa scrissi che le primarie, se usate bene, potevano rivelarsi il mezzo per una rinascita socialista in questo Paese all’interno di un progetto, di lungo termine, di ricostruzione della sinistra in Italia. Mi riferivo alla reale possibilità di costruire una casa comune, una casa dei socialisti, all’interno della quale far emergere un costante perseguimento teorico, pratico e morale dell’ideale socialista. Ideale che ha il suo cuore nel “portare avanti tutti quelli che sono nati indietro”. Non ha alcun senso, oggi, lavorare per aggregare tutti i socialisti in diaspora, e sono tanti, senza una rottura frontale con l’inesistenza dell’attuale analisi ed azione socialista. Le primarie potranno essere occasione di riscatto per il mondo socialista solo se tale occasione nascerà sulla rottura rispetto alle priorità politiche e programmatiche dell’attuale dirigenza socialista.

Continua a leggere “Una via d’uscita socialista.”

Tra PSI, Primarie e Socialismo.

Più di una volta, nell’ormai lontano passato, scrissi che il Partito Socialista Italiano aveva il compito di diventare epicentro di un percorso di aggregazione di tutte le realtà socialiste presenti nel Paese, e, successivamente, dialogare con tutte quelle forze di sinistra concordi nell’intraprendere un percorso comune verso la costituzione di una sinistra di stampo prettamente socialista. Una sorta di convergenza di tutte le energie socialiste disponibili su idee, idealità e programmi che hanno nella libertà, nell’eguaglianza e nella giustizia sociale le direttrici di una politica virtuosamente socialista. Naturalmente tutto ciò è stato, e rimane, il mio pensiero relativamente alla direzione politica che il PSI avrebbe dovuto intraprendere, e dovrebbe tutt’oggi  intraprendere.

Continua a leggere “Tra PSI, Primarie e Socialismo.”

Ricominciamo da capo? Messaggio al Gruppo di Volpedo.

120 ANNIVERSARIO FONDAZIONE DEL PARTITO DEI LAVORATORI
GENOVA SALA SIVORI – SABATO 30 GIUGNO 2012

A 120 anni dalla nascita del Partito del Lavoratori italiani, PSI dal 1895, è arrivato il momento di ripensare ad una soggettività socialista, aperta, organizzata e strutturata, che contribuisca al ripensamento della sinistra italiana. Una soggettivita’ socialista che, nel senso piu’ democratico e trasparente, coinvolga tutte quelle forze, quelle soggettivita’ e quei filoni ideali del socialismo italiano interessate a riprendere il ragionamento di uno “stare insieme”, di una lotta comune, con l’obiettivo di creare, anche in Italia, un punto di riferimento per i deboli nelle societa’.

Continua a leggere “Ricominciamo da capo? Messaggio al Gruppo di Volpedo.”

Sulla “Concentrazione Socialista”.

L’alternativa socialista, di sinistra, che ci porti alla costituzione di un “vero” Partito Socialista.

Premetto che al sottoscritto interessa che il Congresso nazionale del PSI si faccia, come da Statuto, ed attendo, come tanti nel Partito, la convocazione del Consiglio nazionale.

Premetto che al sottoscritto interessa lo svolgimento democratico e partecipato di tutti i congressi locali, cosi’ come il rispetto di tutte le norme statutarie.

Premetto di non essere affatto contento del fatto che l’azione politica diventi azione legale contro altri compagni, i quali non chiedono altro che il rispetto delle regole e la discussione congressuale per stabilire linea politica ed alleanze future.

Premetto, infine, di non essere interessato necessariamente a sigle, nomi e simboli, ma di essere interessato alla rinascita delle linee guida del socialismo e di lavorare affinche’ esso possa tornare ad essere punto di riferimento nella civilta’ umana.

Continua a leggere “Sulla “Concentrazione Socialista”.”

E’ tempo di congressi per il Partito Socialista Italiano.

STATUTO PARTITO SOCIALISTA

Articolo 2 – Principi di democrazia interna

1. La sovranità nel Partito Socialista appartiene agli iscritti che la esercitano secondo le modalità democratiche e le garanzie previste dal presente Statuto.
4. Il Partito Socialista promuove la trasparenza ed il ricambio nelle cariche politiche ed istituzionali.

Articolo 8 – I Congressi

3. Il Congresso può svolgersi o su mozioni politiche concorrenti tra loro o su un testo base che può  presentare su più punti tesi alternative, con la possibilità di scelte distinte su ogni punto in discussione.
6. Il Congresso si svolge, in via ordinaria, ogni due anni ed è convocato dal Segretario sentito il Consiglio nazionale.
8. Il Consiglio Nazionale approva le norme per l’elezione dei delegati e per lo svolgimento del Congresso.

Continua a leggere “E’ tempo di congressi per il Partito Socialista Italiano.”

BREVI COMMENTI DI LINEA POLITICA a valle della Direzione nazionale del PSI. 30/05/2012

Alcuni commenti sulla base della lettura dei documenti disponibili, vale a dire la sintesi della relazione del Segretario Nencini ed il documento uscito dalla Direzione nazionale di oggi. Spero che serva da viatico per una proficua discussione.

Quello che e’ emerso oggi dalla Direzione nazionale del Partito Socialista Italiano ci deve far riflettere seriamente sul percorso politico intrapreso dal Partito.
Prima di tutto si pone il problema politico della costituzione di una Casa dei Riformisti e dei Democratici. Nome dalle fattezze alquanto vaghe ma dal preciso obiettivo politico.
Secondo, rivolgere un simile progetto a SeL e PD sembra una forzatura politica digeribile per il secondo, ma dubito per il primo, soprattutto in un quadro di moderatismo di indirizzo centrista, come tale operazione in effetti si porge.
Continua a leggere “BREVI COMMENTI DI LINEA POLITICA a valle della Direzione nazionale del PSI. 30/05/2012”