Stiamo lavorando bene

In queste ultime due settimane di lavoro siamo riusciti a puntellare la presenza di Convergenza Socialista in alcuni comuni italiani, informandone la stampa, gli addetti ai lavori e, per quanto possibile, la cittadinanza, e possiamo dire di essere operativi in quei territori. Dopotutto il cammino è lungo ed il gruppo è nato da poche settimane. L’importante è essere costanti nel perseguimento del radicamento territoriale e … Continua a leggere Stiamo lavorando bene

Sulla territorializzazione della sinistra.

Tre motivazioni e quattro punti programmatici.

La sinistra italiana deve riprendere forma su tre motivazioni principali.

La prima motivazione giace nella necessità di ripensare un nuovo modello di sviluppo, alternativo, che rintracci nel benessere dell’essere umano e degli esseri viventi i suoi tratti fondamentali. Quando la struttura economica e sociale basata sulla proprietà privata dei beni di produzione diventa neo-capitalismo, la produzione localistica di beni e consumi si trasforma in produzione di massa con un aumento della concentrazione del potere economico in grandi società nazionali o multinazionali e con  una espansione continua dei consumi e della massa dei consumatori. Seppur questo enorme incremento delle capacità di produzione, trasporto e smistamento di beni determina l’inizio di processi di omologazione sociali, culturali e comportamentali, intaccando i costumi, le particolarità e le tradizioni, il capitale continua a rigenerare se stesso, incrementandosi, attraverso sempre la fase della produzione. Il neo-capitalismo muore, trasformandosi lentamente in qualcosa di più pericoloso quando, staccandosi dalla fase produttiva, comprende di poter alimentare se stesso a costi quasi azzerati. Il capitalismo diventa, così, un processo in cui il capitale genera se stesso senza fermate intermedie, autoalimentandosi.
Continua a leggere “Sulla territorializzazione della sinistra.”

La Sinistra ed il deserto dei Tartari.

C’era una volta la speranza che ci induceva a pensare che avremmo potuto testimoniare alla nascita di una sinistra rinnovata nello spirito e nelle ambizioni, ed unita nei programmi. Una sinistra che avrebbe valorizzato l’essenza del socialismo, anche esso rinnovato nelle prospettive strategiche, amplificandone i caratteri di democrazia, di solidarietà e di giustizia sociale in una società povera ed impoverita nell’anima. C’era una volta la consapevolezza diffusa che, senza una politica socialista, le società martoriate dalla ferocia del capitale e del potere avrebbero subito deformazioni sociali, culturali e comportamentali con il tempo irreversibili, le quali avrebbero reso ancor più complicato la ripresa di un fronte di lotta autonomo  ed ampio. Con il trascorrere del tempo ci siamo resi conto della vaghezza e della aleatorietà di tali speranze ed in un mondo che navigava, e tuttora naviga, verso i poteri forti e costituiti, senza ostacoli, con continua perseveranza, ci rendiamo conto dello smembramento dell’alternativa socialista e di sinistra.

Continua a leggere “La Sinistra ed il deserto dei Tartari.”

Tesi politiche della Lega dei Socialisti.

Documento del Direttivo nazionale del 21/4/2012. 1-Crisi di sistema e crisi delle società occidentali La crisi di sistema del modello economico neo-liberista, iniziata ad esplodere a partire dal 2007, è ormai giunta, a causa dell’evolversi a catena dei cortocircuiti dei processi di finanziarizzazione e terziarizzazione delle economie avanzate, ad un punto di maturazione tale da compromettere la stessa tenuta, nel medio periodo, dei tessuti produttivi … Continua a leggere Tesi politiche della Lega dei Socialisti.

La risposta socialista. Cause, effetti e proposte “contro la crisi”.

CONTRIBUTO PER L’INCONTRO di LUNEDI’ 13 ALLA SEZIONE SOCIALISTA A ROMA IN VIA APPIA NUOVA 361.

PRIMA PARTE – CAUSE

La causa primaria delle crisi della finanza e delle economie reali è la distorta evoluzione della struttura del sistema monetario.

La struttura del sistema monetario è un insieme di regole ed atteggiamenti in divenire, chiare al suo interno, la cui evoluzione ed espansione nel tempo ha inglobato un numero maggiore di Paesi e, quindi, di popoli causando la traslazione di modelli sociale e culturali verso forme più egoistiche ed oligarchiche.

Il modo aggressivo in cui tale struttura opera è sistemico, culturalmente assimilato, globalmente accettato e perseguito.

Continua a leggere “La risposta socialista. Cause, effetti e proposte “contro la crisi”.”

Pensieri sul ripensamento del rapporto tra lavoro e qualita’ della vita

Quando si discute dello sviluppo di un Paese si discute esclusivamente del suo sviluppo economico, non culturale, sociale, ambientale. E questo e’, di certo, un limite. Lo sviluppo complessivo di un Paese si riduce miseramente a cartina di tornasole della sua sola crescita economica come se questo fosse sufficiente ad innalzare gli standard di vita della popolazione e ad aumentare il benessere e la qualita’ della vita del cittadino. E’ necessario ma di certo non sufficiente. Sono un po di anni che ormai sappiamo questa verita’.

Continua a leggere “Pensieri sul ripensamento del rapporto tra lavoro e qualita’ della vita”

Lettera agli incompresi. Un brutto sogno tra grandi ideali e piccole segreterie

Questa mia breve missiva è rivolta a tutti i laici, libertari, riformisti, socialisti e liberal-socialisti nella sinistra italiana. A chi ama la libertà. Non solo come idea ma come pratica politica. Oserei dire, come faro nell’organizzazione della politica.
Oggi a me interessa rivolgermi a chi è felicemente tesserato (i.e. PSI, SeL, Verdi, ecc), a chi è infelicemente tesserato in perenne minoranza ed in costante lotta, ed a chi si sente senza alcuna casa politica in quanto vede le sue idee troppo distanti dalla direzione politica indicata.

Continua a leggere “Lettera agli incompresi. Un brutto sogno tra grandi ideali e piccole segreterie”

La mia idea di Liberta’

Nell’ambito del progetto casa comune, intesa come “un patto di consultazione e operatività permanente tra compagni” mi permetto di fare alcune valutazioni su alcune idee portanti e fondativi di una forza laica, liberale, libertaria e socialista. Le mie saranno solamente personali esternazioni che, in modo laico, ricercano un confronto, anche critico, e che, spero, vengano intese come un contributo alla costruzione della casa comune.

*************************************************************************

Continua a leggere “La mia idea di Liberta’”

“Rendere reale la speranza di una casa comune”. Pensieri sull’incontro LE-MRS avvenuto a Roma.

Carissimi compagni, carissimi amici,

poche parole per dire che l’incontro di ieri, che mi ha visto coinvolto, tra le delegazioni di Liberta’ ed Eguaglianza (LE) e del Movimento Radicalsocialista (MRS) segna il primo passo verso la definizione e l’implementazione di un progetto politico diverso, in quanto, se volete, antistorico. Di certo un progetto politico serio, esteso ed inclusivo. Un progetto di sintesi politica.

Continua a leggere ““Rendere reale la speranza di una casa comune”. Pensieri sull’incontro LE-MRS avvenuto a Roma.”

Sulla necessità di una rabbiosa riconquista della propria dignità.

La stanchezza dell’essere forzatamente imprigionati nella povertà e nella miseria della propria condizione sociale, la sofferenza latente dell’essere soli di fronte al teatrino della politica parlamentare ed al cabaret dei soggetti economici nazionali ed internazionali, ci consegnano una vera rassegnazione sociale e civile, appurata da una gran fetta di società italiana indietreggiante nei confronti delle idee e delle progettualità alternative a quello che è già noto.

Continua a leggere “Sulla necessità di una rabbiosa riconquista della propria dignità.”

La forza della diversità.

Riprendiamoci il futuro.

Riavviare un discorso comune, un aggregarsi in un sussulto sociale necessario che solo durante le guerre di liberazione può verificarsi. Rianimarsi con la voglia di reagire a soprusi costanti e sempre più evidenti.

Ognuno di noi è chiamato a ricercare dentro di se la forza morale, fisica ed anche economica per contrastare criticamente lo sfacelo dell’immobilismo politico che da decenni ci attanaglia.

Continua a leggere “La forza della diversità.”

Partecipazione ed Appartenenza.

Tesserarsi per delle idee è importante. Tesserarsi affinché le idee vengano portate avanti nella società, nelle amministrazioni e nelle istituzioni è vitale per tutta la cittadinanza.
Tesserarsi è appartenenza, è mobilitazione, è altruismo. Tesserarsi è l’effetto chiaro di un risveglio liberatore e pulsante nei confronti dell’umanità intera.
Significa scegliere da che parte stare e scegliere di aiutare tutti coloro che già lottano dalla stessa parte. Significa aver dato atto a se stessi dell’importanza della propria vita in mezzo ad altre vite. Significa essere portatori di valori condivisi.

Continua a leggere “Partecipazione ed Appartenenza.”