L’abbattimento della povertà è una priorità assoluta

Il compito prioritario di una forza politica socialista è quello di aiutare gli ultimi. O meglio, è quello di aiutare tutti coloro che la società ha deciso di abbandonare e che, nel modello organizzativo corrente, sono definiti come ultimi. Essere o risultare ultimi significa che si è posti al punto più basso di una scala che misura gradualmente il livello di ricchezza, l’intensità della condizione … Continua a leggere L’abbattimento della povertà è una priorità assoluta

Noi siamo con gli ultimi

La prima lotta politica e sociale a livello nazionale da noi intrapresa è relativa al diritto costituzionale della residenza per le persone senza fissa dimora. Una lotta di civiltà in nome di quegli esseri umani considerati dalla nostra società come cittadini di serie Z. Alcuni giorni fa abbiamo condiviso con i media un resoconto sullo stato dell’arte legislativo relativamente a questa problematica la quale coinvolge … Continua a leggere Noi siamo con gli ultimi

Dai territori per essere punto di riferimento per chi è rimansto indietro

Abbiamo rimarcato che la sinistra italiana è moribonda. E’ sotto l’occhio di tutti. Abbiamo anche rimarcato la totale assenza di una forza socialista, autonoma, all’interno di questa sinistra. Questo è un problema al quale dobbiamo porre rimedio. Una forza socialista che abbia come stella polare il ripensamento delle priorità per un nuovo modello organizzativo e sociale della società è fondamentale. Per capirci, un nuovo modello … Continua a leggere Dai territori per essere punto di riferimento per chi è rimansto indietro

CS rappresenta la speranza socialista

Il gruppo Convergenza Socialista si sta costituendo giuridicamente in partito politico. Partito socialista, autonomista e di sinistra. Certamente una decisione difficile e coraggiosa ma, oggi più che mai, necessaria, tenuto conto della confusione politica e organizzativa della galassia socialista in questo Paese. Convergenza Socialista ha un solo compito. Quello di far riemergere l’azione socialista nei municipi, nei comuni italiani. Non iniziamo con organi nazionali, regionali … Continua a leggere CS rappresenta la speranza socialista

Tanti socialisti sono davanti ad una scelta che alcuni hanno gia’ fatto

Siamo all’alba di un probabile mutamento d’identità per il Partito Socialista Italiano. I socialisti italiani, iscritti e militanti del PSI, sono smarriti e preoccupati. Sono, ormai, divenuti impassibili testimoni di manovre nascoste che consegneranno il partito di Pertini e di Nenni direttamente nelle mani dei democratici di Renzi. In molti dicono e diranno che, con un Partito Democratico nel PSE, un soggetto politico comune è … Continua a leggere Tanti socialisti sono davanti ad una scelta che alcuni hanno gia’ fatto

Dalla carta di intenti alla carta delle necessita’.

Alcuni giorni fa ho definito “penoso” il documento politico uscito dal Consiglio nazionale (CN), soprattutto nel punto relativo alla Carta di Intenti in cui è scritto che essa “traccia la meta che un esecutivo riformista si propone di raggiungere”. Naturalmente non sono d’accordo e, sicuramente, essa, non traccia la meta che ho in mente. Sempre negli ultimi giorni ho anche letto tanti commenti sui social … Continua a leggere Dalla carta di intenti alla carta delle necessita’.

Relazione sulla crisi bancaria e finanziaria globale.

Convegno “INVECE IL SOCIALISMO”, 1 Dicembre 2012, sala grande Centro Congressi Cavour – via Cavour 50/a, Roma. Compagne, compagni, in questa mia breve relazione cercherò di far emergere alcune problematiche e contraddizioni all’interno del sistema bancario e finanziario a noi noto. Nella storia delle società del mondo si sono susseguite crisi più o meno grandi, molte di queste di natura sistemica. Le cause principali sono … Continua a leggere Relazione sulla crisi bancaria e finanziaria globale.

NON MOLLARE!

Non mollare perchè è necessario ripensare un nuovo modello di sviluppo, alternativo, che rintracci nel benessere dell’essere umano e degli esseri viventi i suoi tratti fondamentali. Quando la struttura economica e sociale basata sulla proprietà privata dei beni di produzione diventa neo-capitalismo, la produzione localistica di beni e consumi si trasforma in produzione di massa con un aumento della concentrazione del potere economico in grandi … Continua a leggere NON MOLLARE!

LE CINQUE COLONNE.

La sinistra italiana va ripensata e ricostruita su cinque colonne programmatiche come base per una sua rinascita nella società. 1. Diritto al lavoro a tempo indeterminato 2. Diritto alla casa 3. Abbattimento della povertà 4. Diritto alla salute 5. Diritto allo studio Partiamo da un ragionamento di sistema. E’ necessario premettere che un’economia nazionale immersa in un meccanismo economico globalizzato, essenzialmente di stampo liberista, rischia, … Continua a leggere LE CINQUE COLONNE.

Costruiamo la sinistra.

Valorizziamo le idee del socialismo per la povera gente. INIZIAMO DAI TERRITORI. INIZIAMO DA GUIDONIA-TIVOLI (Idee riprese da diversi scritti degli utlimi mesi) La sinistra italiana è visibilmente in rianimazione da decenni e le cause vanno ricercate sia all’interno che all’esterno del sistema Paese. Le crisi di sistema susseguitesi nei decenni a causa dell’evolversi di incontrollati cortocircuiti dei processi finanziari hanno prodotto un indebolimento globale … Continua a leggere Costruiamo la sinistra.

Sulla territorializzazione della sinistra.

Tre motivazioni e quattro punti programmatici.

La sinistra italiana deve riprendere forma su tre motivazioni principali.

La prima motivazione giace nella necessità di ripensare un nuovo modello di sviluppo, alternativo, che rintracci nel benessere dell’essere umano e degli esseri viventi i suoi tratti fondamentali. Quando la struttura economica e sociale basata sulla proprietà privata dei beni di produzione diventa neo-capitalismo, la produzione localistica di beni e consumi si trasforma in produzione di massa con un aumento della concentrazione del potere economico in grandi società nazionali o multinazionali e con  una espansione continua dei consumi e della massa dei consumatori. Seppur questo enorme incremento delle capacità di produzione, trasporto e smistamento di beni determina l’inizio di processi di omologazione sociali, culturali e comportamentali, intaccando i costumi, le particolarità e le tradizioni, il capitale continua a rigenerare se stesso, incrementandosi, attraverso sempre la fase della produzione. Il neo-capitalismo muore, trasformandosi lentamente in qualcosa di più pericoloso quando, staccandosi dalla fase produttiva, comprende di poter alimentare se stesso a costi quasi azzerati. Il capitalismo diventa, così, un processo in cui il capitale genera se stesso senza fermate intermedie, autoalimentandosi.
Continua a leggere “Sulla territorializzazione della sinistra.”

manuel santoro convergenza socialista socialismo

Una via d’uscita socialista.

Se i socialisti italiani volessero provare a fare la storia e non solo ammirarla stancamente da lontano, dovrebbero, come atto primo, ricercare tutte le possibili occasioni di avvicinamento umano e politico che lo svolgere della politica permette. Questi casi non capitano spesso ma, avvolte, quando capitano, vanno afferrati senza perplessità. Alcuni giorni fa scrissi che le primarie, se usate bene, potevano rivelarsi il mezzo per una rinascita socialista in questo Paese all’interno di un progetto, di lungo termine, di ricostruzione della sinistra in Italia. Mi riferivo alla reale possibilità di costruire una casa comune, una casa dei socialisti, all’interno della quale far emergere un costante perseguimento teorico, pratico e morale dell’ideale socialista. Ideale che ha il suo cuore nel “portare avanti tutti quelli che sono nati indietro”. Non ha alcun senso, oggi, lavorare per aggregare tutti i socialisti in diaspora, e sono tanti, senza una rottura frontale con l’inesistenza dell’attuale analisi ed azione socialista. Le primarie potranno essere occasione di riscatto per il mondo socialista solo se tale occasione nascerà sulla rottura rispetto alle priorità politiche e programmatiche dell’attuale dirigenza socialista.

Continua a leggere “Una via d’uscita socialista.”