manuel santoro convergenza socialista socialismo sistema bancario italiano crisi Europa banche

Sistema bancario italiano. In Europa siamo alla resa dei conti

“La eccezionale gravità della recessione ha inciso significativamente sulla qualità degli attivi delle banche italiane, divenuta il principale fattore di vulnerabilità del sistema. A fine giugno i prestiti deteriorati ammontavano a 360 miliardi di euro, pari al 18 per cento del totale.” “Indagine conoscitiva sul sistema bancario italiano. Audizione di Carmelo Barbagallo. Roma, 9 Dicembre 2015” Il 18% dei prestiti bancari in Italia sono, quindi, … Continua a leggere Sistema bancario italiano. In Europa siamo alla resa dei conti

Europa. Tra UE e UEE un avvicinamento possibile

28.02.2015 “Il grande limite dell’Europa è nella sua visione spicciola, corta, di breve respiro”, così commenta il prolugarsi dello scontro tra Grecia ed Unione Europea (UE), Manuel Santoro, Segretario politico del partito della Convergenza Socialista. “La visione dell’Europa è del tutto tattica e per niente strategica”, continua Santoro. “Mettere all’angolo la Grecia non solo è miope (miopia secondo me bene impersonata da Schaeuble) ma è … Continua a leggere Europa. Tra UE e UEE un avvicinamento possibile

Syriza vince (in Grecia) e (in Italia) non ci sono scorciatoie

Dobbiamo prima di tutto guardarci attorno e noteremo che siamo lontani anni luce dalla Grecia. Non tanto per la mancanza di forze autorevoli e numericamente corpose di sinistra o socialiste ma per la mancanza di interesse e di stimoli a costruirne una. Qualche tempo addietro facevo notare ad un mio interlocutore che per le vie, per i bar, nelle piazze di Italia non si parla … Continua a leggere Syriza vince (in Grecia) e (in Italia) non ci sono scorciatoie

Europa, sedotta e abbandonata.

Oggi sentivo di sfuggita alla radio, durante una rassegna stampa, che la Germania, leader economico e politico indiscusso dell’eurozona, ha probabilmente il timore di diventare leader a causa del proprio passato non ancora abbastanza lontano. Timore o no, la Germania sembra si appresti a lasciare il resto dei Paesi europei al palo dopo aver osservato lo sfaldamento manifatturiero di Paesi importanti quali l’Italia. Nel 2010 … Continua a leggere Europa, sedotta e abbandonata.

Lady Merkel: sulla Grecia dichiarazioni infantili.

L’ultima dichiarazione della Merkel sulla Grecia è sicuramente infantile. “La Grecia non doveva essere ammessa nell’Eurozona”, rafforzato da “decisone fondamentalmente sbagliata”. Naturalmente, Lady Merkel è in piena campagna elettorale ma, comunque sia, queste dichiarazioni non le fanno onore. E’ senza dubbio vero che la Grecia ha vissuto per tanti anni al di sopra delle proprie possibilità, con un aumento degli stipendi nel settore pubblico del … Continua a leggere Lady Merkel: sulla Grecia dichiarazioni infantili.

Sulla interconnettività dei debiti sovrani europei e sulla loro semplificazione.

Il problema del debito sovrano all’interno dell’Euro zona è certamente sistemico. Per quanto necessario possa essere ripagare gran parte del debito pubblico, affinché esso porti ad un abbassamento dei tassi di interessi sul capitale, è fondamentale capirne la struttura e le varie ramificazioni internazionali.
Il primo passo consiste nel chiarire l’ammontare di debito interconnesso tra Paesi. Iniziamo a verificare la situazione tra Paesi quali Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia, Spagna, Gran Bretagna, Francia e Germania. Il grafico 1 (Datas from BIS Locational banking Statistics & IMF World Economic Outlook Database, October 2010 – ESCP Europe Business School) fotografa la situazione, in miliardi di Euro:

Continua a leggere “Sulla interconnettività dei debiti sovrani europei e sulla loro semplificazione.”