convergenza socialista socialismo unione europea

L’Europa dei pochi. Economia e finanza, poi la politica

14.10.2015 – https://convergenzasocialista.com Lasciate nel cassetto le vostre speranze sugli Stati Uniti d’Europa, sulla tanto sognata Unione politica europea. Basta leggere le 26 paginette del “Rapporto dei 5 presidenti”, relazione di Jean-Claude Juncker (presidente della Commissione europea), elaborata in stretta collaborazione con Donald Tusk (presidente del Consiglio europeo), Jeroen Dijsselbloem (presidente dell’Eurogruppo), Mario Draghi (presidente della Banca Centrale) e Martin Schulz (presidente del Parlamento europeo). … Continua a leggere L’Europa dei pochi. Economia e finanza, poi la politica

Punti di programma per l’Unione Bancaria Europea

Pubblicato sul quotidiano socialista Avanti! online. Il Consiglio europeo è chiamato a riunirsi il 19 dicembre 2013 avendo all’ordine del giorno il tema spinoso dell’unione bancaria europea. Lo stesso Presidente Van Rompuy ha definito, in una sua lettera ai membri del Consiglio, il completamento dell’unione bancaria “una priorità” sia per la stabilità del settore finanziario europeo sia per la capacità del tessuto bancario di prestare … Continua a leggere Punti di programma per l’Unione Bancaria Europea

Il ruolo delle banche centrali e lo shadow banking

Pubblicato sul quotidiano socialista Avanti! online. Dall’ultima crisi finanziaria abbiamo imparato che il sistema bancario ha bisogno di un forte cambiamento strutturale. Questo è necessario per stabilizzare le economie reali ed evitare che crisi nate da una corsa sfrenata al profitto franino sulle cittadinanze. Le banche centrali dovrebbero intervenire per il salvataggio di banche illiquide, migliorando solamente i problemi temporanei per banche senza liquidità sufficiente, … Continua a leggere Il ruolo delle banche centrali e lo shadow banking

Brevi cenni su Convergenza Socialista

Tra la fine degli anni ’70 e gli inizi degli anni ’80 si cominciò a discutere, anche in Italia, della situazione politica della sinistra cilena. Si mise in evidenza, allora, come in Cile la sinistra fosse divisa tra due aree: una comunista, essenzialmente composta dal Partito Comunista e da gruppi filo sovietici ed una socialista, composta dal filone del socialismo storico. Il processo politico che … Continua a leggere Brevi cenni su Convergenza Socialista

Sul ridimensionamento dei grandi istituti bancari e finanziari.

Una opportunità per la politica. Dall’analisi dei processi monetari globalizzati emerge la necessità, per la politica, di focalizzarsi sul ruolo delle banche centrali e commerciali. E’ stato più volte ricordato come la leva monetaria sia in mano alle banche centrali le quali influenzano gli atteggiamenti macroeconomici delle società tramite l’innalzamento o l’abbassamento dei tassi d’interesse oppure, nei casi di carenza di liquidità, tramite l’immissione di … Continua a leggere Sul ridimensionamento dei grandi istituti bancari e finanziari.

I due blocchi d’Europa in un conflitto pericolosamente lungo.

E’ paradossale come, dopo 13 anni dall’entrata dell’euro nelle nostre vite, i 10 Paesi che hanno mantenuto la moneta nazionale abbiano mostrato, negli anni, dati economici positivi rispetto ai 17 aderenti alla moneta europea. E’ altresì paradossale come l’introduzione dell’euro sia avvenuta tra Paesi tendenzialmente egoistici delle proprie priorità nazionali senza, quindi, un reale processo di sintesi dei processi economici e finanziari verso forme più europeizzanti e solidali di cooperazione sociale.

L’Europa, oggi, è divisa in due blocchi: i “pro-stabilità dei prezzi” (i forti) ed i “pro-crescita” (i deboli). Divisione, questa, prodotta essenzialmente dagli effetti destabilizzanti sulla moneta unica che il modello neo-mercantilista di crescita della Germania produce a livello economico e sociale.

Continua a leggere “I due blocchi d’Europa in un conflitto pericolosamente lungo.”