OPEC tra Euro e Dollaro.

Il probabile attacco alla Siria sta avendo un effetto prevedibile. Il prezzo del greggio (Brent crude oil) è in aumento. Il prezzo al barile potrebbe raggiungere i 150 dollari soprattutto se l’azione militare contro la Siria coinvolgerà regioni vicine e se ci saranno problemi con la distribuzione da produttori come l’Iraq. Si potrebbe anche arrivare ad una diminuzione di offerta del greggio di due milioni … Continua a leggere OPEC tra Euro e Dollaro.

L’esilio della responsabilità politica.

Ripensare l’organizzazione economica, politica e sociale di un popolo, di più popoli o dell’intera umanità richiede la conoscenza approfondita dell’organizzazione economica, politica e sociale attuale. Consapevole del fatto che la struttura economica vigente, per quanto complessa e indeterministica, guida gli aspetti fondanti della vita politica, sociale ed umana di un Paese, e convinto come sono del fatto che la politica monetaria sia ilfattore principale (vedi … Continua a leggere L’esilio della responsabilità politica.

Chi ha realmente bisogno del quantitative easing?

Preambolo italiano

Ai primi del mese di Agosto il tasso di interesse dei titoli di stato italiani a dieci anni era più del 6%. Poco più alto vi era quello spagnolo. Con l’intervento della BCE i tassi, oltre alla pressione finanziaria sui mercati, si sono abbassati. Visto, però, l’alto rapporto debito/PIL pari al 120% e visto una crescita stantia (si stima sia intorno all’1% nel 2011), la pressione così come i tassi di interesse sul debito potrebbero iniziare a risalire. Il livello critico sembrerebbe essere il 7% oltre il quale l’Italia potrebbe rimanere fuori dai mercati obbligazionari e, di conseguenza, sarebbe impossibilitata a richiedere prestiti.

Continua a leggere “Chi ha realmente bisogno del quantitative easing?”