Manuel Santoro

Segretario politico nazionale di Convergenza Socialista

Ius Soli: una proposta per l’Articolo 1

L’articolo 1 della legge del 5 febbraio 1992, n. 91:

Art. 1.
1. E’ cittadino per nascita: a) il figlio di padre o di madre cittadini; b) chi e’ nato nel territorio della Repubblica se entrambi i genitori sono ignoti o apolidi, ovvero se il figlio non segue la cittadinanza dei genitori secondo la legge dello Stato al quale questi appartengono.
2. E’ considerato cittadino per nascita il figlio di ignoti trovato nel territorio della Repubblica, se non venga provato il possesso di altra cittadinanza.

L’Assemblea della Camera ha approvato il 13 ottobre 2015 un testo unificato in materia di cittadinanza, che è stato trasmesso al Senato (A.S. 2092). La proposta si concentra sulla questione fondamentale della tutela dell’acquisto della cittadinanza da parte dei minori, apportando a tal fine alcune modifiche alla legge sulla cittadinanza (legge 5 febbraio 1992, n. 91).

Modifiche all’Art. 1 – Disegno di Legge approvato dalla Camera
(Modifiche alla legge 5 febbraio 1992, n. 91)
1. Alla legge 5 febbraio 1992, n. 91, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) all’articolo 1, comma 1, è aggiunta, in fine, la seguente lettera:

«b-bis) chi è nato nel territorio della Repubblica da genitori stranieri, di cui almeno uno sia titolare del diritto di soggiorno permanente ai sensi dell’articolo 14 del decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30, o sia in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo di cui all’articolo 9 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286»;

b) all’articolo 1 sono aggiunti, in fine, i seguenti commi:
c) «2-bis. Nei casi di cui alla lettera b-bis) del comma 1 la cittadinanza si acquista a se-guito di una dichiarazione di volontà in tal senso espressa, entro il compimento della maggiore età dell’interessato, da un genitore o da chi esercita la responsabilità genitoriale all’ufficiale dello stato civile del comune di residenza del minore, da annotare a margine dell’atto di nascita. La direzione sanitaria del punto nascita ovvero l’ufficiale dello stato civile cui è resa la dichiarazione di na-scita informa il genitore di tale facoltà. En-tro due anni dal raggiungimento della mag-giore età l’interessato può rinunciare alla cit-tadinanza italiana se in possesso di altra cit-tadinanza.
d) 2-ter. Qualora non sia stata resa la dichia-razione di volontà di cui al comma 2-bis, i soggetti di cui alla lettera b-bis) del comma 1 acquistano la cittadinanza se ne fanno ri-chiesta all’ufficiale dello stato civile entro due anni dal raggiungimento della maggiore età»;

Modifiche all’Art. 1 – Disegno di Legge di Convergenza Socialista

1. Alla legge 5 febbraio 1992, n. 91, sono apportate le seguenti modificazioni:

L’articolo 1 è sostituito da quanto segue:

Art 1.
1. Tutti i nati nel territorio della Repubblica sono cittadini italiani.
2. L’acquisizione della cittadinanza italiana di cui all’Art. 1, comma 1, è automatica e senza condizioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 giugno 2017 da con tag , , , , .
Follow Manuel Santoro on WordPress.com

Segui assieme ad altri 495 follower

Seguimi su Twitter

Archivi

Statistiche del Blog

  • 6,820 visite

La mia comunità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: