Manuel Santoro

Segretario politico nazionale di Convergenza Socialista

Solo guerra! Tra interessi economici e conflitti di religione.

Lo scontro in Medio Oriente è, soprattutto, uno scontro tra sunniti e sciiti. In questo contesto, nonché storicamente, le potenze occidentali ci hanno sempre capito poco. Nella sinistra ambiguità tra la difesa dei propri interessi economici e la retorica guidata da spirito umanitario, le potenze occidentali sono riuscite a fare più danni che a trovare valide soluzioni per una pacificazione del Medio Oriente.

La Siria, naturalmente, non è immune da tale atteggiamento. Anche lì vi è uno scontro tra sunniti e sciiti e ho la sensazione che si cerchi in tutti i modi di far capitolare totalmente la fazione di Ali.

Prima di inoltrarmi su alcuni punti che dovrebbero porre delle piccole crepe su una colpevolezza (di Assad) già scritta e che USA, Regno Unito, Francia e Turchia abbracciano completamente, dobbiamo dirci, tra noi, che da una guerra in Siria non uscirà alcun vincitore.

Non ci sono amici da aiutare, non c’è una fazione buona su cui poter poggiare e, anche se le potenze occidentali dovessero far cadere il Governo siriano, nessun personaggio o gruppo combattente che ne prenderà il posto arriverà al potere pronto ad iniziare un processo di pacificazione. Perché? Proprio perché la posta in gioco non è la lotta ad Assad in quanto crudele, dittatore, ma in quanto sciita. La guerra che inizierà a breve in Siria non farà altro che inasprire un conflitto politico-religioso tra i seguaci di Ali ed i seguaci di Muawiya.

Da un punto di vista della real-politik, poi, bisognerà verificare l’atteggiamento dell’Iran e, soprattutto, della Russia. La Russia ha forti interessi in Siria e sta oggi cominciando a comprendere che un attacco alla Siria da parte della Nato sancirà la fine di una collaborazione con gli americani sui temi del Medio Oriente, anche se ad oggi timidamente perseguita, e che avrebbe dovuto trovare il suo culmine nella conferenza di pace di Ginevra. La Russia non proverà a fermare la guerra, ma probabilmente non farà niente per legittimarla e, in futuro, quando emergeranno i primi problemi per una stabilizzazione della Siria e del resto del Medio Oriente, la Russia probabilmente non sarà disponibile ad un coinvolgimento. Sembra a me evidente che la Russia cercherà, allora, di rafforzare i suoi rapporti economici e strategici con l’Iran, ultimo forte baluardo dello sciismo.

Detto questo, per quello che ho appena scritto, penso che le potenze occidentali commetteranno un errore se attaccheranno la Siria. Io non ho elementi per stabilire se e chi abbia usato armi chimiche ma posso evidenziare alcuni dubbi usando un articolo di Fawaz Gerges sul giornale inglese The Guardian.

E’ l’unico contributo che abbia trovato equilibrato ed obiettivo.

Alcuni spunti che riporto dall’articolo, già nella mente di alcuni, compreso il sottoscritto:
1) “Sebbene noi non abbiamo alcuna informazione indipendente sul fatto se il regime di Assad abbia usato o meno armi chimiche, come sostiene l’opposizione, il peso della prova, morale e legale, e’ sulle spalle del Presidente siriano.

2) “Comunque, e’ anche importante notare, analiticamente e strategicamente, che l’uso di queste armi (da parte di Assad) e’ contro la logica. Primo, perché il Governo siriano dovrebbe usare armi chimiche su grande scala mentre vi e’ un grosso gruppo di ispettori delle Nazioni Unite a Damasco? Questo sarebbe stupido ed avventato. Secondo, perché l’esercito siriano dovrebbe usare armi non convenzionali quando ha gia’ conquistato la parte superiore di Ghouta negli ultimi nove mesi? Terzo, perché Assad dovrebbe usare armi chimiche ora e subire un potenziale intervento militare delle potenze dell’Occidente?

A voi l’ardua sentenza.

Manuel Santoro
27.08.2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Follow Manuel Santoro on WordPress.com

Segui assieme ad altri 495 follower

Seguimi su Twitter

Archivi

Statistiche del Blog

  • 6,775 visite

La mia comunità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: