Manuel Santoro

Segretario politico nazionale di Convergenza Socialista

Una lotta socialista: basta con il P.I.L. – utilizziamo il Q.U.A.R.S.

La qualità della vita come indicatore economico.

La società moderna è assillata dal fare prodotto. E’, in altre parole, focalizzata sulla fase terminale di un processo produttivo e, spesso, si dimentica delle fasi intermedie e di come, quindi, si arriva alla produzione della ricchezza.

Una società così strutturata è una società triste e smarrita che venderà sempre la ricchezza acquisita come un miglioramento della qualità della vita. Ovviamente, non è così.

L’indicatore più diffuso ed usato per valutare il benessere di un Paese è, ad oggi, il Prodotto Interno Lordo (PIL). Questo indice è così osannato dall’arena politica ed economica che ci ritroviamo continuamente bombardati dai dati sul PIL, il quale è solo un indice di quantità e non di qualità.

Il PIL, infatti, non tiene conto di quei beni che non hanno un mercato e, quindi, richiedono una misura qualitativa come i costi indotti dall’inquinamento o dallo sfruttamento non sostenibile delle risorse. Il PIL non misura la qualità della spesa pubblica.

Cosa fare?

Diamo una sponda politica alla lotta per l’implementazione dell’indicatore QUARS (Indice di Qualità Regionale dello Sviluppo) come vero indicatore di benessere di un Paese.

Il QUARS descrive un nuovo modello di sviluppo basato sull’equità, la sostenibilità e la solidarietà in quanto rappresenta e sintetizza quattro indici:

1) l’indice di Sviluppo Umano, elaborato dall’ONU; 2) l’indice di Qualità Sociale, composto da indicatori su sanità, salute, scuola e pari opportunità; 3) l’indice di Ecosistema Urbano, ottenuto da Legambiente; 4) l’indice di Dimensione della Spesa Pubblica, che valuta i livelli di spesa su istruzione, sanità, ambiente ed assistenza.

Quindi, riassumendo:

1. Il PIL è solo un indice di quantità e non di qualità.

2. Il PIL non tiene conto di quei beni che non hanno un mercato e, quindi, richiedono una misura qualitativa come i costi indotti dall’inquinamento.

3. Il PIL non misura la qualità della spesa pubblica.

4. il PIL misura tutto tranne ciò che rende la vita degna di essere vissuta.

5. Il QUARS descrive un nuovo modello di sviluppo basato sull’equità, la sostenibilità e la solidarietà.

Annunci

Un commento su “Una lotta socialista: basta con il P.I.L. – utilizziamo il Q.U.A.R.S.

  1. aldo passarini
    20 marzo 2012

    Ringrazio Santoro per l’appassionata e lucida proposta. Se ripartiamo da quì forse ancora non tutto è perduto: il progresso porta benessere e non il contrario!
    Un saluto a tutti.
    Aldo Passarini– Tolentino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Follow Manuel Santoro on WordPress.com

Segui assieme ad altri 495 follower

Seguimi su Twitter

Archivi

Statistiche del Blog

  • 6,775 visite

La mia comunità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: