Manuel Santoro

Segretario politico nazionale di Convergenza Socialista

Lettera agli incompresi. Un brutto sogno tra grandi ideali e piccole segreterie

Questa mia breve missiva è rivolta a tutti i laici, libertari, riformisti, socialisti e liberal-socialisti nella sinistra italiana. A chi ama la libertà. Non solo come idea ma come pratica politica. Oserei dire, come faro nell’organizzazione della politica.
Oggi a me interessa rivolgermi a chi è felicemente tesserato (i.e. PSI, SeL, Verdi, ecc), a chi è infelicemente tesserato in perenne minoranza ed in costante lotta, ed a chi si sente senza alcuna casa politica in quanto vede le sue idee troppo distanti dalla direzione politica indicata.

Non siamo per nuove forme di cattocomunismo. Partiamo, invece, da un comune denominatore. Da una “famiglia” comune. Il socialismo.

L’assenza di una simbiosi tra gli ideali del socialismo e la sua messa in pratica è evidente. Oggi verifichiamo un profondo disallineamento tra tutti coloro che, nei vari soggetti politici a sinistra, credono nei valori, nelle idee e nelle ambizioni del socialismo, e coloro, invece, che hanno il compito di decidere la direzione politica da intraprendere e che coinvolge aspettative, desideri e sogni di donne ed uomini. Questo disallineamento è nocivo nella maniera in cui illude il militante.

La sinistra a cui io faccio riferimento è composta da individui stanchi di essere traghettati tra lidi deserti ed inospitali. E’ una sinistra composta da individui che iniziano a sentire la necessità di muoversi autonomamente in cerca di altre soluzioni. Questa opportunità ci pone di fronte alla necessità di costruire una politica che si radichi fortemente nei territori, partendo dai territori. Non svuotandoli di intensità per giochi oligarchici e di potere.

Allora, facciamo chiarezza. E’ un nostro dovere.

Non c’e’ alcun valore aggiunto nel rincorrere tutti coloro che pensano che la direzione di subalternità del PSI al PD oppure le pirotecniche elucubrazioni vendoliane, sicuramente non di estrazione socialista, rappresentino il futuro del Paese. Tantomeno un comune contenitore con il PD che guardi all’UDC.

Parliamo e raccogliamo, invece, le tantissime donne ed i tantissimi uomini sempre più orfani e confusi da onnipresenti false progettualità. L’area del socialismo militante è ormai una bolgia con evidenti segni di rivolta nei confronti di direzioni politiche elettoralistiche e di comodo. Iniziamo un lavoro di condivisione di una progettualità aperta e trasparente sul futuro del Paese.
Contribuiamo a sviluppare una alternativa organizzata e movimentista in seno alla sinistra italiana che ci permetta di arrivare preparati e forti alle prossime politiche.

Iniziamo da subito una battaglia politica sul sistema proporzionale puro, senza soglie di sbarramento, con gli eletti scelti per il 50% con il voto di preferenza, e con il 50% a liste bloccate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Follow Manuel Santoro on WordPress.com

Segui assieme ad altri 495 follower

Seguimi su Twitter

Archivi

Statistiche del Blog

  • 6,775 visite

La mia comunità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: